BMW MCROMA Narni Sotterranea
Mappa non disponibile

Data / Ora
Data - 27/01/2019
Tutto il giorno


Inaugureremo il nuovo anno con una gita semplice, ma di grande interesse culturale.
Siamo in inverno, e le temperature non sono ancora ideali per i percorsi ricchi di curve e tornanti.
Per questo sceglieremo un itinerario divertente e sicuro che ci porterà alla volta di Narni,
dove avremo la possibilità di visitare i suoi misteriosi sotterranei.

 

Breve storia e descrizione del sito:

Nel 1979 il gruppo speleologico di Narni scoprì un piccolo passaggio attraverso un muro sotto un antico convento domenicano.

Venne intrapreso un lento ma efficace lavoro di restauro. Emersero così dipinti risalenti al pieno Medioevo di artisti umbri, raffiguranti il Cristo deposto dalla croce, l’incoronazione di Maria, i simboli dei quattro evangelisti ma soprattutto molti ritratti di San Michele Arcangelo, a cui era dedicata la chiesa, che venne poi riconsacrata nel 2000.

Il luogo più segreto del complesso monastico si raggiunge tramite un’insignificante porta che i primi esploratori hanno provveduto a riaprire nel 1979.

Un lungo corridoio conduce in una grande sala, la Sala dei Tormenti (così chiamata nei documenti degli Archivi Vaticani). Dalla metà del XVI secolo (dopo il Concilio di Trento) alla metà del XIX secolo ebbe qui una sua sede il Santo Uffizio o Tribunale dell’Inquisizione.

Un’altra prova di questa presenza si ha grazie ad un intero processo del 1726, scampato ai saccheggi, rinvenuto a Dublino, nel quale viene descritta la fuga di Domenico Ciabocchi, condannato per eresia in quanto bigamo, che strangolò il vivandiere e fuggì. Su un lato della sala una piccola porta permette l’accesso ad una cella carceraria.

Le pareti della cella sono avvolte da un gran numero di segni graffiti. Per lasciare una traccia indelebile della loro sofferenza e non avendo a disposizione carta o inchiostro, i prigionieri usarono un coccio appuntito sull’intonaco bianco. In questo modo nomi, date e simboli sono potuti arrivare fino ai giorni nostri.

La visita avrà una durata di circa un’ora e un quarto; terminata la stessa ci dirigeremo verso una trattoria tipica, sita a pochissimi chilometri di distanza, dove è previsto il pranzo.

 

Informazioni:
Percorso totale (A/R):   km. 180                     Tipologia:        Culturale                     Difficoltà:     Facile

Punteggio trofeo: 15